Delfini Del Ponente - Costabalenae.it

Bottlenose Dolphin Research Project

Tag: stage (Page 1 of 4)

News da Rose, la nostra Intern Coordinator!

[Eng below] Ciao a tutti, è di nuovo Rose che vi parla!

Son già passate tre settimane da quando sono arrivata ad Imperia e ho iniziato il mio lavoro come Intern Coordinator per il progetto Delfini del Ponente e lo adoro!

I survey per monitorare i delfini sono stati fantastici, la città è favolosa e sto mantenendo la promessa di testare regolarmente la qualità del gelato (il gusto nutella è al primo posto in classifica al momento!).

Il team di Agosto con Davide, Project coordinator e Rose, Intern coordinator  Il tempo che trascorriamo in mare è il mio preferito e ho addirittura fatto il mio primo avvistamento la scorsa settimana, quando per prima ho visto un gruppo di tursiopi. E’ stato davvero emozionante vedere apparire le loro pinne attraverso il binocolo, e ha reso le ore trascorse pazientemente in ricerca altamente ricompensate!

Ho anche visto le stenelle striate, super giocose sotto la prua del gommone, e 3 balenottere comuni hanno reso il giorno di whale watching sulla Corsara davvero spettacolare. Anche il resto della fauna marina avvistata non è stato meno entusiasmante- ho avvistato molti uccelli marini, inclusi i fenicotteri che non avevo mai visto prima in natura e ora sono in grado di riconoscere tra le berte minori e maggiori piuttosto bene. Per non parlare dei pesci luna!

Davide, project coordinator e Rose, Intern coordinatorFa davvero piacere essere parte di questo team, siamo anche stati in paesi vicini per esplorarli, mangiare ottimo cibo e fare yoga. Essere qui e lavorare a questo entusiasmante progetto è davvero bello e sono contenta di essere ancora all’inizio del mio periodo qui- ricco di molti altri cetacei (speriamo!), snorkeling (assolutamente) e gelato (senza alcun dubbio!) in arrivo!

Oh, dimenticavo…il mio italiano sta migliorando giorno dopo giorno!

Ciao, alla prossima!

Rose

 

Hello again, Rose here.

It has almost been three weeks since arriving in Imperia and starting my role as intern coordinator for the project and I am loving it!

The dolphin surveys have been fantastic, the town is gorgeous and I am keeping up my promise of regularly taste testing the infamous gelato (nutella is top of the leaderboard at the moment).

Time out at sea is my favourite time and I even made my first sighting last week, where I was first to spot a group of bottlenose dolphins. It is a real thrill to see their fins appear through your binoculars and makes the hours of patience so rewarding.

Rose, Intern coordinator durante i monitoraggiI’ve also seen striped dolphins, they were bow riding and being very playful, and three fin whales made my day on the Cosara pretty spectacular. The other marine fauna hasn’t disappointed either – I’ve seen many birds, including flamingos, which I have never seen in the wild before and can relatively successfully differentiate between Scopoli’s and Mediterranean Shearwaters. The sunfish are pretty cool too!

It’s a great team to be a part of and we have been on lovely trips to the nearby villages to explore, eat food and for yoga.

Rose, Intern coordinator con Jack in visita a Bussana VecchiaBeing here and working on such an exciting project has been brilliant and I am very happy to still be near the beginning of my time here – with many more cetaceans (hopefully), snorkeling (definitely) and ice cream (absolutely!) to come.

Oh, and did I mention my Italian is coming along nicely…

Ciao, alla prossima

Rose

La settimana delle ‘prime volte’!

[Eng below] Ciao a tutti,

È da poco finita la prima settimana di stage qui ad Imperia ed è stata veramente incredibile! Indubbiamente una settimana di ‘prime volte’ per quanto mi riguarda!

Il primo survey sul gommone abbiamo visto una mamma tursiope con un cucciolo, apparentemente il primo neonato dell’estate! La seconda uscita invece abbiamo incontrato due piccoli gruppi di tursiopi, davvero sereni e tranquilli nelle calme acque del Ponente…e ho anche visto il mio primo pesce volante, decisamente più piccolo di quello che mi aspettavo!Maisie e la prima volta sul whale watching

L’uscita successiva era presente anche Enrico, un ornitologo che lavora con Costa Balenae già dall’anno scorso..e ovviamente non abbbiamo visto delfini ma centinaia di uccelli, sia berte minori che maggiori! Probabilmente i tursiopi se la stavano spassando nella parte di levante dell’area di studio e quindi non li abbiamo incontrati. La stessa mattina abbiamo imparato grazie ad Enrico quali sono le specie di uccelli marini avvistabili in questa area ed è stato davvero interessante. Tantissimi appunti presi…ma le mie capacità di identificare gli uccelli sul campo sono ancora ‘work in progress’!

La quarta uscita di monitoraggio è stata fantastica: ci siamo ritrovati circondati da un gruppo di tursiopi, di cui 20 identificati direttamente sul campo e molti cuccioli presenti a fianco delle mamme! E’ stata una giornata speciale anche perché ho incontrato una nuova specie di cetacei per quanto riguarda i miei avvistamenti personali: le stenelle striate!  Un bel gruppo di questi simpatici delfini che sono venuti a nuotare sotto la prua del gommone. Son davvero diversi dai tursiopi sia in dimensione che in modalità di approcciarsi alle barche, davvero molto più giocherellone!

le prime stenelle striate di Maisie

Per completare la mia settimana di ‘prime volte’, Erica ed io siamo state a bordo di Whale Watch Imperia. Il team è davvero accogliente e non solo abbiamo visto le berte maggiori che si cibavano su una mangianza di tonni, ma anche un gruppo di stenelle e un capodoglio! Il mio primo incontro con un grande cetaceo, stupendo! Stava in superficie per riposarsi e sembrava molto tranquillo, quando poi ha deciso di immergersi è stato possibile intuire le enormi dimensioni di questo animale. E’ salita la coda ed ecco che è scomparso nelle profondità del Mar Ligure.

Questa settimana di ‘primi incontri’ è stata fantastica e non posso ringraziare il Team Costa Balenae a sufficienza per questa opportunità. Spero ci saranno tanti altri post carichi di avventure e incontri emozionanti da qui a fine mese!

Maisie

Hi everyone,

We have finished our first week here in Imperia and it has been nothing short of incredible! It has definitely been a week of ‘firsts’ for me!

The first survey on the zodiac we saw a bottlenose dolphin mother and calf, the first calf seen this summer season! The day after we saw two small groups of bottlenose dolphins, so graceful and beautiful in the water and I also saw my first flying fish, much smaller than I anticipated!

grande movimento tra tonni che saltano e uccelli marini che ne approfittano per procacciarsi il pranzo

The third trip we had Enrico, an ornithologist who worked with the Costa Balenae team last year and typically we saw no dolphins but lots of birds, both Scopoli’s shearwaters and Mediterranean shearwaters among others. I think the dolphins were playing on the East side of the study area that day so we must have missed them. The morning of this day was spent learning about the marine birds found in this area of the Ligurian sea by Enrico, which was really interesting. Lots of notes were taken and my bird ID skills in the field are a ‘work in progress’!

The fourth time out this week was amazing as we became surrounded by a pod of bottlenose dolphins, with 20 identified in the field and multiple calves present too! This trip was really special as I got to see my first cetacean species other than a bottlenose dolphin after this encounter. We found a pod of striped dolphins further out and some even came to bow ride the zodiac. They were fantastic to see and so different in character (and size) to the bottlenose, seemed a lot more playful in the water.

To complete my week of ‘firsts’, Erica and myself went on board the Whale Watch Imperia boat. The team on the boat are lovely and welcoming and not only did we see Scopoli’s shearwaters feeding on some very active tuna, but we also saw a small pod of striped dolphins and a sperm whale! My first encounter with a ‘whale’, and it was beautiful. It was logging in the water for a few minutes and to see the water rippling over the body was serene. The sperm whale proceeded to dive down again allowing us on the boat to appreciate the full size of the animal (especially compared to the small striped dolphins). Up went the tail and down it swam.

This week of ‘firsts’ has been fantastic, and I can’t thank the team at Costa Balenae enough for giving me this opportunity. Hopefully there will be more exciting posts like this to come from Erica and myself.

Maisie

Maisie, la prima stagista dal Regno Unito!

Ciao,

Sono Maisie, una delle due stagiste di agosto. Provengo da un piccolo paese in Inghilterra, e studio Conservazione della natura all’Università Nottingham Trent. Il mio principale interessa è la conservazione dei mammiferi, in particolar modo quella dei cetacei, li adoro praticamente da sempre! Questa è la prima volta che prendo parte ad un tirocinio nel campo in cui vorrei lavorare dopo la mia laurea il prossimo anno, ed è la prima volta che sono in Italia, quindi questo si prospetta un mese davvero emozionante!

Non vedo l’ora di continuare col lavoro di foto identificazione che abbiamo iniziato durante in nostro primo intero giorno in ufficio e di uscire col gommone per la prima volta oggi! Incrociando le dita, vedremo qualche delfino e balena!

Per me, il mare è un posto misterioso di cui, per la maggior parte, conosciamo davvero poco. Così tanto è inesplorato e c’è ancora tanto che non conosciamo sui cetacei anche se sono stati documentati durante la storia per secoli. È un privilegio di poter prendere parte a questa esperienza e studiare questi delfini nel loro habitat naturale ed imparare dal team di Costa Balenae.

Maisie

 

Maisie from UK

Hello,

I am Maisie, one of the two interns helping in August. I am from a small village in England studying Wildlife Conservation at Nottingham Trent University. My main interest is in mammalian conservation, particularly with cetaceans as I have loved them my whole life. This is the first time I have taken part in an internship working in the field I want to go in to after graduation next year, and it is my first time in Italy, so this is going to be a very exciting month! I am looking forward to continuing with the photo identification work we started during our first full day in the office and going out on the boat for the first time today! Fingers crossed, we see some dolphins or whales!

To me, the sea is a mysterious place that, for the most part, we know little about. So much is unexplored and there is still a lot we don’t know about cetaceans despite them being documented in history for centuries. It is a privilege to be able to take part in this experience and study these dolphins out in their natural habitat and to learn from the team at Costa Balenae.

Maisie

coming back

Erica, da Torino per studiare i tursiopi!

Ciao!

Sono Erica, ho 20 anni e provengo da un piccolo paese in provincia di Torino. Sono iscritta al corso di laurea triennale in Scienze Naturali presso l’università di Torino, di cui devo iniziare il secondo anno, con l’intenzione di specializzarmi poi in biologia marina.Fin da bambina ho sempre amato la natura, in particolare il mare ed i delfini, e stare in diretto contatto con essa.

Quando ho scoperto il progetto di ricerca “Delfini del Ponente” ho subito contattato Costa Balenae, ed ora eccomi qui a Imperia, felicissima di avere la possibilità di conoscere al meglio le fantastiche creature che abitano il Mar Ligure. Credo davvero che questa possa essere un’ottima opportunità per chi, come me, vorrebbe lavorare nella ricerca e nella salvaguardia delle specie e degli ambienti marini, e sono grata di poter fare la mia prima esperienza in questo campo insieme ad un team come questo.

Per ora, Davide ed Elena hanno spiegato a me e l’altra stagista come usare l’attrezzatura a bordo e come comportarsi durante le uscite in mare, ed anche Rose è molto disponibile per ogni nostro dubbio, ma non vedo l’ora di poter vedere i delfini! Vi aggiornerò nelle prossime settimane,

a presto!

Erica

binocular on the zodiac

Hi!

I’m Erica, I’m 20 years old and I come from a little city near Turin. I’m a student of the school of Natural Science at the University of Turin, in which I will begin the second year, with the intention to specialize in marine biology.Since I was a child I have loved nature, in particular the sea and dolphins, and to stay in direct contact with it.

When I found the research project “Delfini del Ponente” I immediately contacted Costa Balenae, and now I’m here in Imperia, so happy to have the possibility to know better the amazing creatures that live in the Ligurian Sea.  I really think that this could be a good opportunity for who, like me, would work in research and in safeguarding of marine species and environments, and I’m so grateful to can have my first experience in this field with a team like this. For now, Davide and Elena explain to me and the other intern how to use the equipment on board and how to behave when we go out to sea, and also Rose is very available to help us if we need it, but I can’t wait to see the dolphins!

I’ll update you in the next weeks,

see you soon!

Erica

office work

Ecco Rose, la nostra nuova intern coordinator!

Ciao, piacere di conoscervi! Mi chiamo Rose e sarò la Intern Coordinator con Costa Balenae per i prossimi tre mesi!

Vivo a Gloucestershire, nel Regno unito e sono super emozionata di passare del tempo qui ad Imperia, per studiare i tursiopi e tutti gli altri animali marini presenti nel mar Ligure, ma anche  riempirmi di gelato italiano e provare tutti i gusti ovviamente!

Sono cresciuta in una fattoria e sono sempre stata affascinata dal mondo naturale per questo ho proseguito la mia passione studiando e laureandomi in scienze fisiche e geografiche al King’s College London University. Ho successivamente partecipato come volontaria in Cambogia al  Marine Conservation Cambodia per due mesi. Qui per la prima volta ho imparato come raccogliere dati ecologici e comportamentali su una specie molto particolare di delfini: l’orcella asiatica. Ho anche partecipato ad immersioni subacque scientifiche per lo studio di piante aquatiche e cavallucci marini.

Successivamente sono partita per le isole Falklands come volontaria per l’ Elephant Seal Research Group che fa ricerca sulle orche e sugli elefanti marini Un’esperienza incredibile e più conosciamo sulla natura e biodiversità, più possiamo proteggere e conservare.  Sono molto felice di far parte di questo progetto .Mi trovate su Instagram o di fronte al negozio di gelato…

Rose 
ROSE FALKLANDS

Hello, nice to meet you! I am Rose and I will be the Intern Coordinator here at Costa Balenae for the next three months. I am from Gloucestershire in the UK and I am super excited to spend some time in Imperia, surveying the bottlenose dolphins and I aim to eat my bodyweight in gelato – every flavour, of course! I grew up on a farm and have always been fascinated by the natural world. I continued my passion through studies and graduated with a BSc in Physical Geography from King’s College London University.

I then volunteered in Cambodia at Marine Conservation Cambodia for two months. It was there that I first learnt how to complete a dolphin survey and collect behavioural data on the Irrawaddy dolphins there. I was also trained in scientific scuba diving and performed seagrass and seahorse surveys underwater.

From there I went on to volunteer with Elephant Seal Research Group on Sea Lion Island in the Falklands and researched mainly killer whales and elephant seals. It was an incredible experience and the more we know about nature and wildlife, the more we can do to protect and conserve it.

ELEPHNAT SEA However, we need to persuade others that it is worthwhile, which is what I hope to do here as Intern coordinator. I am very happy to be part of such a project!

Catch me on Instagram @roseieellis or at the local ice cream parlour…

Rose 

Luglio…un mese record!

Ciao tutti!

Difficile da credere, ma io e Laura siam   o qui a Imperia già da ben 3 settimane!  Il tempo è davvero volato tra un tursiope e l’altro! Ogni survey sul gommone è finito con almeno un avvistamento di tursiopi, tranne uno. Abbiamo anche fatto due avvistamenti opportunistici, quindi luglio 2019 è risultato essere uno dei mesi migliori per il Progetto!

Delfini del Ponente_team luglio

Uno di questi avvistamenti ‘a chiamata’ è capitato proprio nel pieno di un giorno di riposo ma Davide, Elena e Sara son comunque saltati sul gommone e han trovato un gruppo di 25-30 tursiopi molto attivi e con comportamenti interessanti. I video e foto di quella giornata sono incredibili! La loro dedizione e passione per il progetto Delfini del Ponente è davvero fonte di ispirazione.

avvistamenti del team di Luglio

Siamo stati fortunati anche come incontri con altri organismi. Due giorni fa, mentre eravamo sul gommone, ho visto per la prima volta una mobula (manta del mediterraneo) saltare fuori dall’acqua. Avevo notato la mobula che nuotava in superficie e la stavo osservando da un pò…Proprio quando ero convinto che fosse nuotata via, è partita fuori dall’acqua, sbattendo le sue pinne in aria e ricadendo sulla superficie con un grosso splash! Non mi era mai capitato di vedere una cosa del genere, e sono rimasto stupefatto da questo organismo chiamato ‘diavolo di mare’!

Purtroppo abbiamo dovuto salutare la Intern Coordinator Sara, che è rientrata a casa per prepararsi prima dell’inizio dell’Università. Rose, la nuova Intern Coordinator, arriverà presto dal Regno Unito…siamo carichi per avere un nuovo volto all’interno del team! Tenete gli occhi aperti per conoscere Rose presto sul blog!

Grazie per aver letto i miei racconti e per seguire il gran lavoro svolto da Costa Balenae!

Jack

Mobula_by Elena Scavone

 

Hello Everyone!

It is difficult to believe that Laura and I have been in Imperia for over three weeks! The time has gone so quickly because we have been busy with the bottlenose dolphins!

Every trip out in the zodiac, except for one, has resulted in a bottlenose dolphin sighting. We have had two opportunistic sightings as well, making this one of the best months for bottlenose dolphin sightings! One opportunistic sighting even came in the middle of an off day but Davide, Elena, and Sara jumped into the zodiac and located the group of 25 to 30 active and playful dolphins. The videos and photos are incredible! Their dedication and passion for the Delfini del Ponente project is inspiring.

Jack durante la sua presentazione finale

We have been lucky with other marine life as well! Two days ago while out on the zodiac I saw a manta leap out of the water for the first time. I spotted the manta swimming at the surface and watched it for a little while. Just when I thought it had swam away, it burst through the surface of the ocean, flapping its large wings in the air and landing with a splash! I had never seen this happen before and was stunned by the beauty of the large manta, nicknamed the “devil fish”.

Avvistamenti di luglio

We are sad to say goodbye to our Intern Coordinator, Sara, on the 25th of July as she prepares to return to university. Rose, from the UK, arrives soon to take her place as Intern Coordinator and we are excited to add a new face to the team! Keep an eye out for Rose’s introduction to be posted soon.

Thanks for reading and following the great work being done at Costa Balenae!

Jack

Lettere da Imperia

[ENG below] Eccomi di nuovo, siamo quasi alla fine e ho perso il conto dei delfini. E’ strano pensare che fino a poco tempo fa si pensava non ci fosse regolarmente questa specie in questa parte del mar Ligure e che il progetto è iniziato solo da un anno. I biologi della cooperativa stanno facendo davvero un bel lavoro, e questo Luglio, sarà forse per gli stagisti che portano fortuna, ha portato ad un sacco di avvistamenti.  Praticamente tutte le volte che siamo usciti in gommone abbiamo avvistato un gruppo di delfini dal naso a bottiglia. L’unica volta che non siamo riusciti a trovarli ci siamo dovuti accontentare di 60 Stenelle striate, una Caretta caretta, alcune mobule, vari uccelli marini tra cui una rarissima e buffissima pulcinella di mare.

Laura e gli altri interns con un ritrovamento durante i surveysVogliamo poi parlare degli avvistamenti sulla nave del Whale-Watching? Si, perché quando il vento è superiore ai 12 nodi e le onde troppo alte per il gommone, saliamo a bordo della nave Corsara e abbiamo la fortuna di partecipare con l’equipaggio e la biologa di bordo all’avvistamento di balene, stenelle e quanto la zona pelagica può regalare. L’idea di essere stata più volte al cospetto del secondo animale più grande al mondo dopo la Balenottera azzurra, cioè la nostra Balenottera comune, silenziosissima e in apparente perenne quiete, mi fa ancora sorridere.

Qualche sera fa abbiamo festeggiato con tutti i membri di Costa Balenae e della Corsara il cinquantesimo avvistamento dalla nascita del progetto, una bella serata conclusasi con una torta a forma di delfino, preparata dopo diverse sventure da Elena e Davide.

Ma non è certo una vacanza, è un vero e proprio progetto di ricerca scientifica, a volte ci si sveglia alle cinque del mattino, si sta ore alla ricerca dei delfini. Ne vale la pena. Sto anche imparando diversi comportamenti di questi complessi animali: alcuni giorni sono più socievoli, altri giorni più schivi, a volte corrono e saltano, altre volte sono calmi e nuotano lentamente. Formano gruppi e subgruppi che cambiano di continuo.

Pulcinella by Elena Fontanesi

Sono stati codificati credo 200 segnali del linguaggio dei delfini, come ci ha spiegato oggi l’interns coordinator Sara. Ho visto alcuni di questi comportamenti: il logging, il delfino sta fermo a galla con il dorso fuori dall’acqua; il tail slaps, il delfino sbatte la coda producendo degli splash, probabilmente in situazione di stress; il breaching, è un simpatico salto fuori dall’acqua che si conclude con una “panciata” ed un sacco di splash.

Insomma, fin qui direi che è stato un mese memorabile ed abbiamo ancora una settimana. Nel frattempo, purtroppo, continuiamo a raccattare plastica dall’acqua quando capita, sotto varie forme e manifestazioni, uno degli ultimi ritrovamenti lo potete vedere in foto.

Oggi siamo al trentesimo avvistamento del 2019, che ci ha regalato un gelato gentilmente offerto da Davide a fine survey. Il prossimo avvistamento dal gommone sarà di sicuro un capodoglio, uahauh!

Chi soffre di insonnia provi a contare i delfini.

Buone vacanze!

Laura

Letters from Imperia,

Here I am, again! We are close to the end and I have lost the number of the bottlenose dolphins sighted. It is strange that until a short time ago the presence of this species in this area of the Ligurian sea was not known. And it is also strange that the project started only in the last year. The biologists of the cooperative are doing very good work, and this July, probably due to the good luck brought by the new interns, there were a lot of sightings. All the times we went out with the zodiac looking for bottlenose dolphins, we found them.

Laura che in 'lettere da Imperia' ci racconta la sua avventura con Delfini del Ponente

The only time we unfortunately didn’t find them, we were surrounded by 60 Striped dolphins, and we spotted also a Caretta caretta, different mobulas, many marine birds, including a very rare and funny puffin. Should we talk about the sighting on the Whale-watching boat? Yes, because when the wind is too strong and the waves too high to go out with the zodiac, we have the good luck to participate with the crew and the biologist of the Corsara ship to the sighting of whales, striped dolphins and everything the pelagic zone could offer.

I saw four times the second biggest animal in the world (after the Blue whale), the Fin whale. These memories make me smile. Some evenings ago we had a party with all the members of the cooperative Costa Balenae and of the Corsara, to celebrate the fifty sightings since the beginning of the project. It was a nice party, ending with a dolphin-cake made by Elena and Davide, after little manufacturing trouble.

stenella striata by Elena Fontanesi

Of course, this is not a holiday, it’s for sure a research project. Usually, we wake up at 6 am, and we spend different hours looking for dolphins, but it’s worth it. I’m also learning different behaviours of these complex animals: sometimes they are more sociable, sometimes more reserved, sometimes they are jumping and running, sometimes they are really calm and swim slowly. They create groups and subgroups which change continuously.

Almost 200 behaviours were being codified, as the interns coordinator, Sara told us this afternoon. I saw a few: logging, when the dolphin standstill, with the back out of the water; tail slaps, when the dolphin hit the water with the fluke, maybe due to a stress factor; breaching, a jump in which the dolphin fall with the belly on the water producing a lot of splash.

Finally, I could say this is a memorable month up until this, and it is not finished yet. Meanwhile, unfortunately, we continue to catch various shapes and colours of plastic from the sea, once of the last finding is the balloon in the photo.

Today we did the thirty sightings of 2019, which gives us an ice-cream kindly offered by Davide at the end of the survey. The next sighting will be for sure a Sperm whale (from the zodiac).

For those who suffer from insomnia, just start count dolphins! And a good holiday!

Laura

Le avventure di Hook!

[ENG below] Oggi vi parlo di Hook, uno dei nostri delfini a cui sono particolarmente affezionato. A differenza, infatti di tutti gli altri questo tursiope è un po’ particolare, ha avuto un grosso trauma alla pinna dorsale che ora è completamente collassata da un lato. Molto probabilmente è rimasto incastrato in un attrezzo da pesca ma dopotutto è riuscito a sopravvivere. Non frequenta queste acque da poco tempo, pensate infatti che è stata vista da alcuni colleghi già nel 2007 al largo di Savona ed aveva già la pinna in questo stato. Inoltre, all’epoca era stata vista con un cucciolo al fianco, quindi malgrado l’incidente è riuscita ad andare avanti bene.

Hook avvistata da Delfini del Ponente-le avventure di Hook

Noi l’abbiamo incontrata la prima volta a luglio del 2018 alla sera, al largo di Imperia; mi ricordo che appena abbiamo visto questo tursiope subito sembrava avesse perso completamente la pinna dorsale.  Io, ma anche i colleghi a bordo, Isabel, Valentina ed Enrico eravamo preoccupatissimi che fosse successo da poco e sia pensando tra di noi che ad alta voce continuavamo a ripetere .. o no speriamo non sia C5! oppure Pirulino, altri dei nostri tursiopi che in quel momento non avevamo riconosciuto in quel gruppo. Poi analizzando le fotografie abbiamo notato in realtà che si trattava di un nuovo individuo che non avevamo ancora avuto la fortuna di osservare.

Anche in questo caso l’abbiamo vista con un bel cucciolo al seguito quindi sappiamo  per certo che due gravidanze le ha avute.

Il giorno seguente al mattino, la Motonave Corsara l’ha riavvistata al largo di Bordighera con molti altri compagni del giorno prima.

Per molti mesi non si fa più vedere…. Il tempo passa, passano le stagioni ma di Hook sembra non esserci più traccia e sembra essere completamente sparita dalla nostra area di studio. Probabilmente rispetto ad altri individui che osserviamo regolarmente, questo delfino frequenta questa zona solo occasionalmente.

Ma un bel giorno, a metà maggio 2019 durante una giornata cupa, nera (quasi pioveva) ecco che al largo di Alassio avvisto dei tursiopi, Elena si prepara con la macchina fotografica, io al timone mi dirigo verso il gruppo e il resto del team si prepara a prendere i dati. Appena ci avviciniamo ecco che si vede subito che c’è anche lei, è impossibile non riconoscerla, finalmente anche Elena e Sara la vedono dal vivo. Ci avviciniamo per fotografarla bene e per fortuna al suo fianco ha ancora il suo cucciolo che cresce bene e che piano piano si sta marcando sempre di più.

Durante maggio abbiamo l’occasione di rivederla;  il 31 infatti sempre intorno all’Isola Gallinara riavvistiamo un gruppetto di 8 delfini tra cui c’è anche lei , per nulla spaventata si avvicina al gommone e ci nuota a fianco per qualche minuto. Anche il cucciolo sembra aver preso sempre più confidenza con noi e da solo staccandosi da tutti gli altri, inizia a giocare con il gommone, passando da un lato all’altro e facendo un tipico comportamento di “bowriding”.

Che dire? Speriamo che Hook rimanga più spesso qui da noi, in modo tale da monitorarla con più frequenza. Devo dire che vedere questo delfino così diverso rispetto agli altri fa sempre una certa emozione. Lei è un esempio di come si possa sopravvivere, malgrado abbia avuto un grave incidente, è  andata avanti e ora vive felice e serena nelle acque del Mar ligure con un bel cucciolo al suo fianco.

Davide

Hook’s adventures!

Today I talk about Hook, one of our bottlenose dolphins. In comparison to all the others bottlenose dolphins this one is a bit peculiar; it had a big trauma on the dorsal fin and now it is completely collapsed on one side. It was probably caught in fishing gear, but he managed to survive. It was seen by some colleagues, already in 2007 out of the city of Savona and it already had the dorsal fin in this state. Moreover, she was seen with a calf at her side, so despite the accident she managed to carry on her normal life.

We first met her in July 2018 in the evening, out of Imperia; I remember that as soon as we saw this bottlenose dolphin, she immediately seemed to have completely lost her dorsal fin. My colleagues on board, Isabel, Valentina and Enrico and I we were very worried that it had happened recently and was on of our favourite dolphins as C5 or Pirulino, that we have not recognized in that group at that time. Then analysing the pictures, we actually noticed that it was a new individual that we never had the opportunity to spot.

Also, in this case we saw her with a nice calf, so we know that for sure she had two pregnancies.

Hook deve aver subito un forte trauma con attrezzature da pesca

The following day in the morning, the motorboat Corsara spotted again her out the town of Bordighera with many other friends from the day before.

For many months we never see her again … Time passes, the seasons pass but Hook seemed to be no longer here and seems to be completely disappeared from our study area. Probably compared to other individuals, we observe regularly, this dolphin only frequents this area occasionally.

Finally one  day, in mid-May 2019, during a very cloudy and dark day (almost raining), in front of Alassio I spotted some bottlenose dolphins; Elena prepared the camera, ready to do some photo- id, I moved the zodiac towards the group the rest of the team prepared to collect the others data. As soon as we approach the group, we saw immediately that Hook was there too, it is impossible to not recognize her, and finally, even Elena and Sara see her direct at sea and not in a picture.  We approached her to take some good picture and fortunately she still had her calf , which is growing well and is slowly getting more and more marks on the dorsal fin.Hook insieme ad un pod di tursiopi

During May we have the opportunity to see her again; on the 31st, in fact, always around the Gallinara Island, we again sighted a group of 8 dolphins; not at all frightened by us, she approaches the zodiac and swims alongside for a few minutes. Even the calf seemed to become more and more familiar with us and moving away from all the other individuals, it begins to play with the boat, passing from one side to the other and doing a typical “bow-riding” behavior.

What to say? We hope that Hook will stay here for a while, in order to monitor her more frequently. I must say that seeing this dolphin so different from the others is always a particular emotion. She is an example of how dolphins can survive and live happily and peacefully in the waters of the Ligurian Sea with a beautiful calf on her side.

Davide

Hook durante il primo avvistamento di questa mamma con calf

Dalla Sicilia…ecco Laura!

Ciao a tutti, mi chiamo Laura e sono originaria di Palermo. Ho una laurea triennale in Scienze Ambientali ed una laurea magistrale in Biodiversità ed Evoluzione. Sono un’appassionata di natura, da quella più verde a quella più blu.

Ho trascorso gli ultimi due mesi nel Parco delle Foreste Casentinesi, tra la Toscana e la Romagna, avendo partecipato come volontaria al progetto LifeESC 360, durante il quale ho potuto contribuire al monitoraggio di specie di anfibi, mammiferi ed insetti elencati nella Direttiva Habitat ed a rischio di estinzione.

Ora eccomi qui ad Imperia. Sono a conoscenza del progetto di ricerca “Delfini del Ponente” dall’anno scorso e quest’estate ho colto l’occasione per potermi candidare come stagista. Sono da sempre amante del mare e delle sue ricchezze. La scorsa estate ho preso il brevetto da sub e in generale amo fare snorkling.

Qui ad Imperia in alcune zone basta mettere la testa sotto l’acqua per trovarsi circondati da salpe, cefali, occhiate, saragh, banchi di sardine, stelle marine e ricci di mare. In soli due giorni di ricerca in mare abbiamo già potuto ammirare la presenza di una coppia di tursiopi nelle acque di Porto Maurizio.

E’ un gran piacere per me poter dare una mano ai biologi della cooperativa Costa Balenae nel raccogliere dati su questi bellissimi animali. Inoltre ho la possibilità di apprendere moltissimo sulla biologia dei cetacei del mediterraneo, così come sui nostri uccelli marini o sulle tecniche di ricerca per lo studio dei mammiferi marini.

Quando avrò finito qui partirò alla volta della Puglia per partecipare al progetto “Sea Sentinels, Divers United for the Environment” ideato da un gruppo di ricercatori dell’Unibo al fine di raccogliere dati sulla presenza di una cinquantina di specie chiave del Mediterraneo, nonché sulla presenza di plastica, grazie al contributo di divers in tutta Italia.

Credo che oggi più che mai sia importante prendere iniziative per preservare le specie animali e vegetali che ci circondano. E per preservare bisogna conoscere. Sono qui anche per questo.

Cosa ne sarà di me nelle prossime settimane lo scopriremo nei prossimi post. Ci sono pur sempre 13 specie di squali nel mediterraneo, come non hanno mancato di informarmi i biologi della cooperativa.

Alla prossima puntata…

Laura

Laura con alle spalle il mare di Imperia

Hi everybody!

My name is Laura and I come from Palermo. I have graduated in Environmental Science and I have a Bachelor’s degree in Biodiversity and Evolution.

What can I say about me? I love nature of course, from woods to sea. I spent the last two months in the Foreste Casentinesi National Park, between the Tuscany and Romagna regions, as a volunteer for the LifeESC 360 project. During this project, I had the possibility to monitoring some important and endangered species of amphibia, mammals and insects listed in the Directive Habitat.

Now I am here at Imperia. I knew about the research project “Delfini del Ponente” last year, then this summer I took the opportunity to apply for the internship. I love the sea and his richness.

Last summer I took the PADI Open Water Diver certification for recreational scuba diving and in general I love to spend my summers doing snorkeling. Here in Imperia in some areas putting the head below the sea near the coast it’s enough to see a lot of goldlines, mullets, sea breams and saddled breams, shoals of sardines and then starfishes and sea urchins.

In a few days of research, we have already found twice a couple of bottlenose dolphins near the coast of Porto Maurizio, an adult and a juvenile. Here I have the possibility to learn a lot of things related to the cetaceans of the Mediterranean sea, thanks to the biologists of Costa Balenae, and obviously it’s a great pleasure for me to give help to them in the data collection of these wonderful animals.

When I will finish here I’ll go to another Italian region called Puglia, in the south, to participate to the project “Sea Sentinels, Divers United for the Environment”. This project was designed by a group of researchers from the University of Bologna, in order to collect data about the presence of fifty and more Mediterranean sea key species and about the presence of plastic in our sea, with the help of the divers of the different Italian beaches. I think that, today more then ever, it’s important to take initiatives to preserve animal and plant species that surround us. And to preserve it’s necessary to know. I am here also for this.

However, what will be about me in the next weeks we will discover in the next posts. In effect, as the biologists of Costa Balenae told me, there are 13 species of sharks in the Mediterranean sea.

So, see you next week! …maybe.

Laura

Laura, arriva dalla Sicilia ed è appassionata di natura

Dagli States ecco John, detto Jack!

Ciao!

Mi chiamo John Barkowski e ho 24 anni. Sono americano, di Boston, Massachusetts, che si trova a nord-est degli Stati Uniti. A dicembre finirò la triennale in scienze ambientali con particolare attenzione in scienze marine, alla University of Massachusetts, Boston. Mi piacerebbe continuare con un master nel campo dei mammiferi marini, per questo quest’estate sto facendo più esperienza possibile!

Al momento sto lavorando ad una tesi per la mia università sullo studio della concentrazione e tipo di microplastiche nella dieta della foca grigia (Halichoerus grypus) in Massachusetts. Prima di arrivare in Italia il primo di luglio, ho fatto un mese di tirocinio con il Namibian Dolphin Project, dove ho studiato i tursiopi (Tursiops truncatus) e il cefalorinco di Heaviside (Cephalorhynchus heavisidii) a Walvis Bay, Namibia. Prima di tornare in Namibia farò un mese di tirocinio con il team del progetto Delfini del Ponente.

Da quando sono piccolo sono sempre stato affascinato dai mammiferi marini, specialmente cetacei. Dove vivo c’è una grande quantità di mammiferi marini e sono stato abbastanza fortunato da crescere con un facile accesso a queste meravigliose creature! Quest’estate è stata la mia prima esperienza fuori dagli Stati Uniti e non sono sicuro di volerci tornare! Già dopo pochi giorni ad Imperia ne sono rimasto affascinato! Soprattutto dai bellissimi panorami e dal numero di mammiferi marini. È un privilegio per me poter far parte del progetto Delfini del Ponente in un posto così unico!

Non vedo l’ora di perfezionare le mie conoscenze come ricercatore, sia sul campo che in ufficio e so che Delfini del Ponente è quello che fa per me. E non vedo l’ora di conoscere un po’ della ricchissima cultura italiana!

Jack

Jack con lo scheletro di  una balena

Hello!

My name is John Barkowski and I am 24 years old. I am an American, from Boston, Massachusetts, which is located in the north east corner of the United States. I will finish my bachelor’s degree in Environmental Science with a concentration in Marine Science in December 2019 at the University of Massachusetts, Boston. I hope to get a Master’s degree in the field of marine mammalogy and so I am spending my summer getting as much research experience as I can!

I am currently working on a thesis for my university studying the concentration and type of microplastics in the diet of Grey Seals (Halichoerus grypus) in my home state of Massachusetts. Before arriving in Italy on July 1, I spent a month interning with the Namibian Dolphin Project, studying bottlenose dolphins (Tursiops truncatus) and Heaviside’s dolphins (Cephalorhynchus heavisidii) in Walvis Bay, Namibia. I will spend the month of July as an intern with Delfini del Ponente before returning to the Namibian Dolphin Project.

Since I was a child I have been fascinated by marine mammals, particularly cetaceans. My home area has a high density of marine mammals and I have been fortunate enough to grow up with easy access to these amazing creatures. This summer has been my first time travelling outside of the United States and I am not sure if I will ever return! After just a few days in Imperia, I am fascinated with the beautiful landscapes and the range of marine mammals. It is a privilege to be able to assist Delfini del Ponente in such a unique place.

I am excited to hone my skills as a researcher, in both field work and lab work, and I know Delfini del Ponente is the perfect place to do so. I am equally excited to experience some of the rich culture of Italy!

Jack

Jack durante la veleggiata Delfini del Ponente

Page 1 of 4

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén