Delfini Del Ponente - Costabalenae.it

Bottlenose Dolphin Research Project

Tag: sighting

Dagli USA alla ricerca dei delfini liguri, ecco Mike!

Ciao!

Mi chiamo Mike e questo mese sarò uno dei volontari al progetto Delfini del Ponente di Costa Balenae. Sono arrivato in Italia dopo un viaggio durato due giorni, passando per Seattle, Londra, Nizza e infine Arma di Taggia cambiando due aerei, un autobus, due treni e la macchina di Davide dopo essere sceso alla stazione sbagliata. Sono arrivato a quella che sarà la mia nuova casa per questo mese alle 23:00.

L’avventura non è certo finita qui, visto che il team mi ha informato che ci saremmo svegliati presto il mattino seguente per uscire in mare e approfittare della piccola finestra di tempo favorevole per cercare qualche tursiope (Tursiops truncatus). Potrebbe sembrare una cattiva notizia per qualcuno, ma io sono sempre entusiasta alla possibilità di vedere qualche mammifero marino, non importa quanto stanco per il fuso orario!

Sono cresciuto ad Albany, la capitale dello stato di New York. Ho scoperto presto il mio amore per il mare e ho studiato biologia marina all’università di Rhode Island. È stato qui, o meglio al Mystic Aquarium in Connecticut, che è iniziato il mio amore per i mammiferi marini.

Dopo la laurea ho iniziato a lavorare e a viaggiare come naturalista a bordo di una nave di whale watching per gli Stati Uniti, dall’Alaska al Maine, a Washington, alle Hawaii e addirittura Baja in Messico. Anche dopo aver passato quasi dieci anni a cercare mammiferi marini di tutte le taglie e specie, l’idea di vederne, interagire con loro e proteggerli resta sempre entusiasmante. Questo mi ha spinto ad intraprendere questo lungo viaggio.

A quanto sembra i tursiopi (Tursiops truncatus), non erano una specie molto avvistata lungo la costa del Ponente ligure. Questo progetto ha iniziato a fare ricerca sulla presenza di sempre più esemplari negli ultimi anni, concentrandosi sulla potenziale interazione con barche da pesca professionali e pescatori.

L’idea di far parte di una ricerca sui cetacei in una bellissima parte dell’Italia e in un mare che mi è sconosciuto era molto intrigante e mi ha fatto decidere di partecipare al progetto. Dopo un lungo scambio di email con Davide e un arduo viaggio, sono finalmente qui pronto per vedere qualche delfino!

La prima uscita di aprile ci ha lasciati a bocca asciutta, nonostante le quasi sei ore passate a coprire un transetto dell’area di studio. Siamo stati però abbastanza fortunati da vedere molti tunicati, invertebrati gelatinosi anche conosciuti come “salpe”, e una berta minore che planava bassa sull’acqua in lontananza. Ma, tra i tanti pescherecci che operavano sulla superficie vitrea dell’acqua, non siamo riusciti a vedere nessun delfino. Aspetto con ansia di uscire di nuovo in mare e partecipare a tanti altri progetti!

Mike, il nostro volontario dagli Stati Uniti, durante il suo lavoro in Alaska

Mike

Hello!

My name is Mike and this month I am volunteering with Costa Balenae’s Delfini del Ponente program. I arrived in Imperia, Italy after a journey that took two days, passed through Seattle, WA, London, England, Nice, France and Taggia di Arma, Italy and involved two airplanes, a bus, two trains and Davide’s car after getting off at the wrong train station. Finally, I arrived in my new home for the month at around 2300.

The adventure did not end there, however, as the team informed me that we would be getting up early to go out on the water and take advantage of a good weather window to look for Tursiops truncatus, bottlenose dolphins. This may have sounded like rough news for some, but I will always be excited for the potential to see marine mammals no matter how jetlagged.

I was raised in Albany, the Capital city of New York state. I knew early on that I loved the sea and studied marine biology at the University of Rhode Island. It was here, well actually at the Mystic aquarium in Connecticut, that my love of marine mammals began.

After graduating, I began working and traveling as a naturalist aboard whale watching vessels all over the United States from Alaska to Maine to Washington to Hawaii and even Baja, Mexico. Even after the better part of a decade in search of marine mammals of all sizes and species, the prospect of seeing, interacting, and protecting them is still exciting. This led me to sign up for such a long journey and a rapid introduction to Davide & Costa Balenae’s work.

Tursiops truncatus were apparently not a very commonly sighted species along the Western Ligurian coast. This program has begun to research the appearance of more and more of these dolphins over the past few years, focusing on the potential for interactions with commercial fishing boats and their crews.

The idea of getting hands-on with cetacean research in a beautiful part of Italy on a sea that is new to me was very intriguing and I was eager to sign up. After lots of emails with Davide and my arduous travels, I am here and ready to see some dolphins!

Our first search of April came up dry, despite spending nearly six hours patrolling a transect of the survey area. We were fortunate enough to see many pelagic tunicates, gelatinous invertebrates also known as “salps” floating by as well as a Mediterranean Shearwater cruising low on the water in the distance. Among the many fishing boats working the Sea’s glassy surface, we detected not one dolphin. I am looking forward to our next trip out on the water to survey as well as many other projects!

Mike, il volontario dagli Stati Uniti, alle prese con una squalo balena

Mike 

Prima uscita del mese di ottobre!

Finalmente la nostra prima uscita! In queste due settimane non siamo stati molto fortunati, ma sabato fortunatamente il tempo ci ha dato una tregua e siamo riusciti ad uscire per mezza giornata.

Con Elena, Davide ed Enrico ci siamo incontrati verso le dieci di mattina e dopo aver fatto benzina e aver caricato tutta l’attrezzatura siamo partiti con il nostro Zodiac! Appena usciti dal porto però il vento ha iniziato ad alzarsi, con il mare mosso è diventato impossibile riuscire ad avvistare qualunque tipo di cetaceo e quindi siamo dovuti tornare indietro. Ero davvero molto dispiaciuta, sembrava che la fortuna non fosse proprio nostra parte. Elena e Davide ci dicono che per il momento possiamo andare a casa.Delfini tursiopi avvistati dal Progetto Delfini del Ponente in ottobre

Dopo circa venti minuti Elena ci chiama e ci dice: “Ce la fate ad essere alle 14.15 allo Zodiac? Vogliamo provare ad uscire di nuovo!”. Ero contentissima! Per la seconda volta ci mettiamo in viaggio, ma questa volta siamo davvero fortunati, infatti proprio dalle parti di Andora Elena grida: “ho visto qualcosa saltare!”. Ci dirigiamo verso quel salto ed ecco che ad aspettarci c’era un bel gruppo di almeno dieci Tursiopi.

Riconosco subito C5, l’Innominato, mentre Davide riesce ad indentificare almeno sette delfini! Che emozione, ero davvero contenta e soddisfatta! È stato un incontro molto speciale perché era il nostro primo avvistamento, ma anche perché abbiamo visto Pinna Bianca, un delfino avvistato solo una volta. È stato chiamato così perché la sua pinna dorsale è bianca a causa della depigmentazione. Inoltre i delfini sono stati molto curiosi, avvicinandosi molto alla barca e intrattenendoci con dei salti meravigliosi!! Abbiamo dovuto aspettare tanto, ma devo dire che ne è valsa assolutamente la pena e non vedo l’ora di uscire di nuovo!

[Francesca]

Finally, our first sighting! The weather conditions weren’t convenient during these two weeks, but fortunately, it got better on Saturday, so we were able to go out on board for a half day. We met Elena, Davide and Enrico at the Zodiac around 10 a.m. After refuelling the boat and having all the necessary equipment on board, we were ready to leave! The wind immediately started to increase making the sea choppy at the moment we left the harbour, so it was impossible to see anything. We had to come back L. I was very disappointed, I felt the luck wasn’t on our side. Elena and Davide told us to go home.

Twenty minutes later Elena called us: “Could you come to the Zodiac at 2.15 pm? We want to try to go out again.” I was sooo happy!!!! So we left again for the second time, and now the fortune smiled on us. As we left Andora (a village on the seashore) Elena cried out: “I am seeing something leaping!” We were on our way in the direction of the leaps when all of a sudden we saw a big group of at least ten bottlenose dolphins!

I tursiopi avvistati dal Progetto Delfini del Ponente

I immediately spotted and recognised C5, Nameless, while Davide identified at least seven other dolphins. What a feeling! I was very enthusiastic and satisfied. It was a very special and touching encounter also because it was my first survey and because we had also seen White Tip, – a dolphin that has a white patched dorsal fin due to depigmentation – it was the second time they had seen it, and finally because the dolphins being so curious to come very close to the boat and they surprised us with some great leaps what was extremely entertaining! We had to wait a lot of time, but it was definitely worth! I can’t wait to go out again!

[Francesca]

Dall’Ungheria al Mar Ligure, Dorka!

Da quando ho 7 anni, sono sempre stata interessata al mondo marino, peró vivendo in Ungheria, un paese circondato dalla terra, é stato abbastanza difficile acquisire una conoscenza appropriata del mare e delle sue creature. Mi sono laureata in Biologia per intraprendere il mio sogno di diventare una biologa marina. Dato che, fino ad ora non ho mai fatto esperienza nel campo della Biologia Marina, ho deciso di provare a participare a questo progetto. Ho pensato “provare non costa nulla e forse saró abbastanza fortunata da essere accettata”. E lo sono stata.

Mi ricordo che la prima domanda di Davide é stata se avessimo mai visto un tursiope e ho come avuto la triste sensazione di dover essere l’unica a rispondere “no” :-). Il fatto di non avare mai visto un tursiope é stata una delle pricipali motivazioni per cui volessi unirmi alla coperativa Costa Balenae. Uno dei miei desideri é quello di imparare da un team professionale –e posso dire che loro sono molto professionali 😀 – e allo stesso tempo studiare delfini e cetacei nel loro habitat naturale. La prima settimana con Costa Balenae é stata molto interessante, abbiamo parlato di foto identificazione, della regione costiera ligure e della tecnica combinata d’identificazione acustica e photo ID usata nello studio delle megattere, inoltre abbiamo anche fatto un’avvistamento da terra.

Posso dire con certezza che sto riuscendo a fare tutto quello che ho sempre voluto. Durante questo progetto potró imparare tante nuove competenze, migliorare la mia conosenza sull’ambiente marino e imparare a studiare gli animali corettamente; inoltre grazie a Costa Balenae potró farlo in Italia, un paese meraviglioso abitato da gente belissima, circondata da esperti seri e gentili!

[Dorka]

Dorka la nostra stagista ungherese durante l'attività di land base survey

I have always been interested in marine wildlife since I was 7, but living in a landlocked country like Hungary it was difficult enough to gain an extended knowledge of sea and its creatures. I obtained my Bachelor’s degree in Biology for getting closer to my aim to become a marine biologist, although I haven’t had any experiences in marine sciences until now. Therefore I decided to take part in this project. I thought “let’s give it a shot and I might be lucky enough to be accepted”. I was lucky.

I remember that the first question of Davide was if we had ever seen bottlenose dolphins before. I felt like I was the only person in this world whose answer would be “no” :- ). That was one of the main reasons why I wanted to join Costa Balenae for this month: to see bottlenose dolphins. I also would like to get some experiences and knowledge from a professional team, and I can say they really are professionals :D, while I would like to see marine creatures in their natural habitat and study them adequately. The first week with CB was very interesting, we learnt about photo identification, the Ligurian coastal region, and about the combined technique of photo and acoustic identification of humpback whales, and furthermore, we did a land-base survey.

I feel that I can say I managed to do what I wanted. With Costa Balenae I will learn a lot of new skills and build up a broader knowledge of the marine environment and I will learn how to study it while being with open, committed and fancy experts in Italy what is an impressive country full of beautiful people :D.

[Dorka]

La nostra giovane stagista Francesca

Ciao! Mi chiamo Francesca vengo da Torino e parteciperò per tutto il mese di ottobre al progetto Delfini del Ponente organizzato da Costa Balenae.

Ho 19 anni e frequento il secondo anno di Scienze Naturali presso l’Università di Torino.

Ho sempre avuto una grande passione per gli animali, soprattutto per i cavalli, grazie ai quali mi sono appassionata all’ Equitazione.

Un’ altra mia grande passione è il mare, fin da piccola ne sono sempre stata affascinata, e come tutti i bambini sono sempre stata incantata dai delfini. Crescendo questa mia passione si è estesa anche agli altri cetacei ed è per questo che finiti i miei studi triennali vorrei continuare studiando Biologia Marina.

Questo è il mio primo stage di un mese, ma ho già partecipato ad alcuni avvistamenti di una giornata sempre nel Santuario di Pelagos.

In questi primi giorni anche se non siamo ancora riusciti ad uscire in barca a causa del vento, ho imparato molte cose interessanti soprattutto a proposito della foto identificazione.

Sono davvero molto contenta di poter partecipare e dare il mio piccolo contributo in questa ricerca perché sono sicura che alla fine tornerò a casa con una maggiore conoscenza del mondo dei cetacei. Inoltre grazie alla mia compagna di avventura, Dorka, sto migliorando il mio inglese ! Un grazie anche ad Elena e Davide che sono due ottimi insegnanti!

[Francesca]

Francesca la nuova intern del progetto Delfini del Ponente

Hi! My name is Francesca, I’m from Turin and I am a volunteer in the Delfini del Ponente Project this October.

I’m 19 years old and It’s my second year of Natural Sciences studies at the University of Turin.

I’ve always had a great passion for animals, especially for horses, and because of them, I am highly interested in horse riding.

Sea is another passion of mine. It has fascinated me since I was a little girl, and like every other child, I’ve always been in love with dolphins.

I started to love all the other cetaceans as I’ve become a grown up, so I would like to continue my studies towards Marine Biology once I finished my current degree.

This is my first long-lasting internship, but I’ve already participated in some whale watching programs in the Pelagos Sanctuary before.

During these days I learned a lot of interesting things mainly about photo identification, even if we weren’t able to go out on the boat because of the weather conditions.

I’m really happy to be here and to play a part in this project because in this way I certainly will get home with a greater knowledge about cetaceans. In addition, thanks to my new friend Dorka, I’m improving my English! Also, I give a huge thanks to our excellent teachers Elena and Davide for everything!

[Francesca]

Francesca durante il monitoraggio da terra per il progetto Delfini del Ponente

Un incontro molto molto particolare.

Il mio primo giorno di internship ero a bordo della Sealight per una escursione di Whale Watching Gold e non posso certo lamentarmi della giornata: molte stenelle, un pesce luna, una mobula e alla fine di una lunga ricerca, anche 2 zifi! Una indimenticabile emozione.

Quando, a distanza di una settimana, sono tornato a bordo, ovviamente ero carico di aspettative! Ma dopo 5 ore di mare grosso con onde di quasi un metro, le mie speranze erano decisamente andate in fumo! Eravamo in contatto anche con Alex che dalla Corsara cercava, invano, un qualche avvistamento nella stessa area.da lontano sembrava un cetaceo morto galleggiante

Continuavamo a scrutare l’orizzonte quando ho visto improvvisamente qualcosa galleggiare sulla superficie. Un oggetto, un animale? Mentre lo avvicinavamo, ci siamo resi conto che poteva essere un delfino morto di grosse dimensioni: bianco, galleggiante e un pò gonfio. Ecco però un soffio, poi un altro, poi una breve immersione , un altro soffio e giù nelle profondità! ‘ E’ uno zifio, decisamente molto vecchio!’ dice Elena mentre scatta fotografie di questo animale molto marcato, un maschio a giudicare dai due grossi denti che protrudono dalla mascella.

avvistamento raro di questo cetaceo molto elusivo

Poco dopo un secondo zifio emerge, molto più giovane e meno marcato, e nel frattempo un gruppo di stenelle striate ci raggiunge e gioca attorno alla barca, fra salti, surf sulle onde e bowriding!

Delfino avvistato durante uscita Costa Balenae

Dopo 5 ore interminabili, ecco una serie di fantastici avvistamenti uno dietro l’altro! E’ proprio vero che gli avvistamenti migliori sono quelli che arrivano quando ormai hai perso ogni speranza…

[Loïc]

Dead cetacean on the surface ?

The first day of the internship, I left with the Mola mola diving team, on the Sealight, and it was a good day for sightings: we saw many dolphins, sunfish, a Mobular ray, and in the end of the day and after a long research, 2 Cuvier’s beaked whales! Sadly, we had no time to get close enough to them. Still, it was a good experience.

So when I got on the Sealight for the second time I was expecting a lot of sightings too but after five hours on a wavy sea that gave us no rest, I had already lost all hope of spotting anything. Moreover, Alex, on the Corsara, had not seen anything on the same day, same area: all odds were against us.

lo zifio avvistato dai biologi costa balenae

Still checking the horizon, I suddenly saw something floating on the surface. Is it even alive? As we get closer to what seems to be a dead pale (but very big) dolphin, it suddenly blows, dives and surfaces a few times before fluking! “It is a Cuvier’s beaked whale, it is very old!” says Elena while she takes somephotos of him, judging by the very marked back we could see. I learned that day that we could say“him” because of the two large teeth protruding on his beak.

stenelle striate molto attive attorno alla nostra barca

A second Ziphius surfaces, a younger one this time, meanwhile Striped dolphins are playing and surfing on the waves the boat makes! After five hours with literally nothing on the horizon, we finally had a beautiful sighting! Maybe the best sightings are those who come right when you give up on all hope…

[Loïc]

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén