Delfini Del Ponente - Costabalenae.it

Bottlenose Dolphin Research Project

Tag: cetacean

Il primo avvistamento…non si scorda!

Serena ci racconta: ‘Il mio primo avvistamento di cetacei’

17.03.19

Oggi abbiamo deciso di uscire in mare, anche se le condizioni climatiche non sono delle migliori. Il tempo non è per nulla dalla nostra parte, ci ha permesso di uscire soltanto una volta. La voglia di andare sul campo e di avvistare qualche cetaceo cresce in me ogni giorno di più e anche se non fa bellissimo parto molto volentieri. Per me sono le prime volte che esco in mare con il gommone, devo ancora abituarmi alle onde, soprattutto quando devo scrivere. Anche utilizzare il binocolo non è semplicissimo, devo prenderci la mano.

  Le prime ore abbiamo avvistato molti uccelli in migrazione e alcune berte minori (Puffinus yelkouan). Abbiamo visto anche un pesce luna (Mola mola) e molte barchette di San Pietro (Velella velella), di cui i pesci luna vanno ghiotti. Di cetacei però neanche l’ombra…

Raggiunto San Remo siamo tornati in dietro verso Imperia. Il mare è mosso e le probabilità di avvistare una pinna in lontananza sono molto basse.

Ad un certo punto, mentre scrivo il survey Davide ed Elena vedono dei salti. Parte l’inseguimento, ma una volta arrivati in zona nulla, dei delfini neanche l’ombra… siamo tutti intenti a guardare nei nostri binocoli quando Sara grida: ‘’Sono sotto di noi!’’

Ed eccole lì, snelle e agili, le Stenelle (Stenella coeruleoalba), che saltano intorno al gommone. Mi fiondo a prua per vederle meglio e torno per un attimo bambina, osservandole giocare e saltare a meno di un metro da me. Potrei stare così per ore, rapita, a guardare in trasparenza sotto di noi le loro sagome striate, mentre saltano e fanno le loro acrobazie. Dopo qualche minuto a malincuore le lasciamo, per tornare sulla nostra rotta.

E’ stata un’esperienza davvero commovente e poter osservare questi animali in libertà ha reso l’esperienza ancora più speciale. Spero il tempo ci permetta di uscire presto di nuovo e di avvistare i Tursiopi!!

Serena

Serena tells us her first encounter with wild dolphins!

Today we have decided to do an excursion, even if the weather wasn’t very good. The weather lately is not on our side at all, it allowed us to go out only once. My desire to go out on the field and to see some cetaceans grows every day and even if the sea conditions aren’t perfect, I would leave very willingly.

These are the first times that I go out in the sea with the dinghy and I still have to get used to the waves, especially when I have to write. Even using binoculars is not easy, I have to grow into it. The first few hours we saw many migrating birds and some yelkouan shearwaters (Puffinus yelkouan). We have also seen a sunfish (Mola mola) and many small Velella. But not a whiff of cetaceans…

When we reached San Remo, we went back towards Imperia. The sea was rough and the chances to see a fin were very low.

At one point, as I was writing the survey, Davide and Elena saw some jumps. The chase started, but once we got to the area there was nothing… we were all focused on looking in our binoculars when Sara shouted: “‘they’re under us!”

And there they were, slim and agile, the striped dolphins (Stenella coeruleoalba), which jumped around the dinghy. I run toward the bow to see them better and I felt like I was a little girl again, watching them playing and jumping less than a meter away from me. I could have stayed like that for hours, just staring at them, watching their streaked shapes in transparency beneath us as they jumped and did their stunts.

After a few minutes, we reluctantly left them, to return to our course. It was a truly moving experience and being able to observe these animals in freedom made the experience even more special. I hope the weather will allow us to go out again soon and see the Bottlenose Dolphins!!

Serena

Una passione che arriva da lontano!

Ecco a voi Daniele, uno dei primi stagisti del 2019!
Devo ringraziare mio nonno se ho scelto biologia come strada.
Ricordo ancora quando mi parlava dei dinosauri, delle piante, perfino dei batteri, andavo alle elementari e raccontavo con gioia ai miei amici di ogni mia nuova scoperta.
Crescendo, è cresciuta la mia curiosità, quello stesso stupore che avevo da bambino è rimasto ancora oggi, quando scopro ogni giorno qualcosa di più sulla vita a livello molecolare e atomico.
Mi pongo ogni giorno la famosa domanda “cos’è la vita?”
Penso che qualunque biologo debba cominciare a cercare la risposta proprio laddove la vita è nata: in fondo al mare.
Non a caso, animali a dir poco stupendi e forse ben più saggi di noi, una risposta l’hanno trovata, rinunciando al peso della vita sulla terra, tuffandosi nel profondo blu per sempre.
Daniele
 Daniele davanti a quel profondo blu in cui è nata la vita...e dalla quale parte la passione per la biologia!
I have to thank my grandfather if I have chosen biology as my path.
I still remember when he told me about dinosaurs, plants, even bacteria, I went to elementary school, joyful, sharing all my new discoveries with my friends.
Growing up, my curiosity has grown as well, the same astonishment I had as a child remained today when I discover every day something more about life at the molecular and atomic level.
I ask myself every day the famous question “what is life?”
I think any biologist should start looking for the answer right where life was born: the bottom of the sea.
Not surprisingly, animals, to say the least, beautiful and perhaps far wiser than us, an answer they had found, giving up the weight of life on earth, diving into the deep blue forever.
Daniele
Una bella rappresentazione di capodoglio, presente sulla Promenade des cetaces a Varigotti, simbolo della passione di Daniele per la biologia marina

Una ventata di entusiasmo dalle Marche!

[Eng below] Vi presentiamo ora l’ultima arrivata del nostro team.. Sara Moscatelli!

Ciao! Sono Sara e per i prossimi 5 mesi farò parte del team di Costa Balenae come Intern coordinator!

Sono una naturalista appassionata di comportamento animale, in particolare quello dei mammiferi marini. Durante lo scorso anno ho vissuto in un’isola greca, Samos, dove ho studiato il comportamento del delfino comune (Delphinus delphis) e della foca monaca mediterranea (Monachus monachus) e ho imparato le principali tecniche di osservazione di questi meravigliosi animali. Fino a fine luglio collaborerò con Davide ed Elena al progetto delfini del Ponente e come avete visto mi piace usare i nomi scientifici quindi sarò una bella palla al piede per i ragazzi!

Appena arrivata a Imperia mi sono subito innamorata dei tramonti mozzafiato e della focaccia, ma sono qui da poco più di una settimana quindi avrò ancora molte cose da vedere e assaggiare.

La prima uscita del team è stata fantastica, un’uscita un po’ particolare, nata dalla necessità di recuperare il gommone, che ci ha portato fino alla parte più remota dell’area di studio. Posso dire di essere stata molto fortunata perché ci ha regalato un bellissimo avvistamento di tursiopi, di una caretta caretta fuori stagione e tantissimi tunicati.

Spero di poter essere d’aiuto quanto più possibile al progetto e alla crescita dei ragazzi che parteciperanno come intern, di imparare cose nuove e trasmettere tutta la passione che mi lega a questo mondo meraviglioso.

Sara

Sara, l'intern coordinator, durante la sua esperienza in Grecia

 

Hello! I’m Sara and for the next 5 months I’ll be part of Costa Balenae team as Intern coordinator!

I’m a naturalist with a huge passion for animal behaviour, most of all marine mammals’ behaviour.

During the past year I lived in a greek island,  Samos, where I studied Common dolphin (Delphinus delphis) and Mediterranean monk seal (Monachus monachus) behaviour and I had the possibility to learn the main observation technics. I’ll work with Davide and Elena untill the end of july on the Delfini del Ponente project and, as you can see I really like to us scientific names so I’ll be the annoying one of the team!

When I arrived in Imperia I fell in love with the sunsets and with Focaccia, but I was here for just a week so I have a lot more to see and taste.

il Team di Delfini del Ponente: Davide ed Elena (project coordinators) e Sara (intern coordinator)The first survey with the team was amazing! it was a strange survey because we needed to bring back the zodiac, so we reached the extreme east part of the study area and it brought us a wonderful sighting of Bottlenose dolphins (Tursiops truncatus), of an out of season loggerhead sea turtle (Caretta caretta) and a lot of tunicates!

I hope I’ll be helpful as much as I can for the project and for the interns’ growth, that I’ll learn a lot of new things and to convey all the passion that I have for the marine environment.

Sara

Estate 2018 in video!

Volete sapere cosa è successo quest’estate del Progetto Delfini del Ponente?        Ecco qui il riassunto di questi mesi in un bel video!

Curious to discover what happened in these months of Delfini del Ponente Project? Have a look to this video!

La nostra giovane stagista Francesca

Ciao! Mi chiamo Francesca vengo da Torino e parteciperò per tutto il mese di ottobre al progetto Delfini del Ponente organizzato da Costa Balenae.

Ho 19 anni e frequento il secondo anno di Scienze Naturali presso l’Università di Torino.

Ho sempre avuto una grande passione per gli animali, soprattutto per i cavalli, grazie ai quali mi sono appassionata all’ Equitazione.

Un’ altra mia grande passione è il mare, fin da piccola ne sono sempre stata affascinata, e come tutti i bambini sono sempre stata incantata dai delfini. Crescendo questa mia passione si è estesa anche agli altri cetacei ed è per questo che finiti i miei studi triennali vorrei continuare studiando Biologia Marina.

Questo è il mio primo stage di un mese, ma ho già partecipato ad alcuni avvistamenti di una giornata sempre nel Santuario di Pelagos.

In questi primi giorni anche se non siamo ancora riusciti ad uscire in barca a causa del vento, ho imparato molte cose interessanti soprattutto a proposito della foto identificazione.

Sono davvero molto contenta di poter partecipare e dare il mio piccolo contributo in questa ricerca perché sono sicura che alla fine tornerò a casa con una maggiore conoscenza del mondo dei cetacei. Inoltre grazie alla mia compagna di avventura, Dorka, sto migliorando il mio inglese ! Un grazie anche ad Elena e Davide che sono due ottimi insegnanti!

[Francesca]

Francesca la nuova intern del progetto Delfini del Ponente

Hi! My name is Francesca, I’m from Turin and I am a volunteer in the Delfini del Ponente Project this October.

I’m 19 years old and It’s my second year of Natural Sciences studies at the University of Turin.

I’ve always had a great passion for animals, especially for horses, and because of them, I am highly interested in horse riding.

Sea is another passion of mine. It has fascinated me since I was a little girl, and like every other child, I’ve always been in love with dolphins.

I started to love all the other cetaceans as I’ve become a grown up, so I would like to continue my studies towards Marine Biology once I finished my current degree.

This is my first long-lasting internship, but I’ve already participated in some whale watching programs in the Pelagos Sanctuary before.

During these days I learned a lot of interesting things mainly about photo identification, even if we weren’t able to go out on the boat because of the weather conditions.

I’m really happy to be here and to play a part in this project because in this way I certainly will get home with a greater knowledge about cetaceans. In addition, thanks to my new friend Dorka, I’m improving my English! Also, I give a huge thanks to our excellent teachers Elena and Davide for everything!

[Francesca]

Francesca durante il monitoraggio da terra per il progetto Delfini del Ponente

Un incontro molto molto particolare.

Il mio primo giorno di internship ero a bordo della Sealight per una escursione di Whale Watching Gold e non posso certo lamentarmi della giornata: molte stenelle, un pesce luna, una mobula e alla fine di una lunga ricerca, anche 2 zifi! Una indimenticabile emozione.

Quando, a distanza di una settimana, sono tornato a bordo, ovviamente ero carico di aspettative! Ma dopo 5 ore di mare grosso con onde di quasi un metro, le mie speranze erano decisamente andate in fumo! Eravamo in contatto anche con Alex che dalla Corsara cercava, invano, un qualche avvistamento nella stessa area.da lontano sembrava un cetaceo morto galleggiante

Continuavamo a scrutare l’orizzonte quando ho visto improvvisamente qualcosa galleggiare sulla superficie. Un oggetto, un animale? Mentre lo avvicinavamo, ci siamo resi conto che poteva essere un delfino morto di grosse dimensioni: bianco, galleggiante e un pò gonfio. Ecco però un soffio, poi un altro, poi una breve immersione , un altro soffio e giù nelle profondità! ‘ E’ uno zifio, decisamente molto vecchio!’ dice Elena mentre scatta fotografie di questo animale molto marcato, un maschio a giudicare dai due grossi denti che protrudono dalla mascella.

avvistamento raro di questo cetaceo molto elusivo

Poco dopo un secondo zifio emerge, molto più giovane e meno marcato, e nel frattempo un gruppo di stenelle striate ci raggiunge e gioca attorno alla barca, fra salti, surf sulle onde e bowriding!

Delfino avvistato durante uscita Costa Balenae

Dopo 5 ore interminabili, ecco una serie di fantastici avvistamenti uno dietro l’altro! E’ proprio vero che gli avvistamenti migliori sono quelli che arrivano quando ormai hai perso ogni speranza…

[Loïc]

Dead cetacean on the surface ?

The first day of the internship, I left with the Mola mola diving team, on the Sealight, and it was a good day for sightings: we saw many dolphins, sunfish, a Mobular ray, and in the end of the day and after a long research, 2 Cuvier’s beaked whales! Sadly, we had no time to get close enough to them. Still, it was a good experience.

So when I got on the Sealight for the second time I was expecting a lot of sightings too but after five hours on a wavy sea that gave us no rest, I had already lost all hope of spotting anything. Moreover, Alex, on the Corsara, had not seen anything on the same day, same area: all odds were against us.

lo zifio avvistato dai biologi costa balenae

Still checking the horizon, I suddenly saw something floating on the surface. Is it even alive? As we get closer to what seems to be a dead pale (but very big) dolphin, it suddenly blows, dives and surfaces a few times before fluking! “It is a Cuvier’s beaked whale, it is very old!” says Elena while she takes somephotos of him, judging by the very marked back we could see. I learned that day that we could say“him” because of the two large teeth protruding on his beak.

stenelle striate molto attive attorno alla nostra barca

A second Ziphius surfaces, a younger one this time, meanwhile Striped dolphins are playing and surfing on the waves the boat makes! After five hours with literally nothing on the horizon, we finally had a beautiful sighting! Maybe the best sightings are those who come right when you give up on all hope…

[Loïc]

In diretta dal survey!

Biologi in mare con delfini stenelle

Ecco i nostri ricercatori Elena, Elisa, Enrico e Davide durante un avvistamento di due stenelle molto giocose! Nella stessa giornata abbiamo incontrato un gruppo di una decina di tursiopi proprio davanti all’isola Gallinara. Abbiamo foto-identificato tutti gli individui in modo da incrementare il nostro catalogo.

 

Our Biologists Elena, Elisa, Enrico and Davide during a sighting of two friendly striped dolphins! On that same day we encountered a group of around 10 bottlenose dolphins very close to Gallinara Island. We photo-identified them to increase our catalogue.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén